Nello scorso articolo ho parlato dell’uso del vino Primitivo in una nostra ricetta, oggi invece vorrei farti conoscere qualcosa in più su queste bacche magiche che rappresentano la Puglia. 

Inizialmente si pensava fossero stati i Fenici a farci questo dono, al contrario recentemente si è scoperto che questo vitigno ha origini Dalmate.  

E solo alla fine del XVIII secolo il monaco e botanico, Don Francesco Filippi lo definì “Primitivo”, identificandolo con la sua precoce maturazione. 

Il suo DNA lo troviamo in altre parti del mondo e soprattutto in California con il nome di “Zinfandel”, però i diversi microclima Pugliesi conferiscono particolari note a questo prodotto principe della nostra cultura. 

Nella nostra Carta Vini e nella nostra selezione dei Vini d’asporto abbiamo inserito due esponenti di due zone pedoclimatiche differenti, Sessantanni Manduria doc e Sedici Gioia del Colle Doc. 

Poco più di cento km riescono a produrre profumi e gusti con piccole differenze ma d’impatto. 

Scendendo nel dettaglio il primo ha un colore rosso rubino molto intenso ed elegante, il profumo è ampio e complesso e con sentori di prugne, confettura di ciliegia e note di tabacco, ha una piccola nota speziata. È un vino di grande corpo, morbido e ricco di tannini nobili, con un finale che regala note di cacao, caffè e vaniglia. 

Il secondo invece ha un colore rosso rubino fitto con riflessi violacei, al naso profumi eleganti di piccoli frutti neri come mora di rovo, gelso rosso, amarena e ciliegia “Ferrovia” e delicate note floreali di Viola, su fondo di erbe aromatiche, liquirizia e grafite. Al gusto Prorompe al palato con lunghissima stoffa e stupendi echi retro-olfattivi. Sostenuto da tannini di eccellente fattura. Finale ricchissimo e interminabile. 

Le diverse altitudini, temperature terreni e un'infinità di piccole differenze rendono i prodotti Pugliesi qualcosa di unico nel panorama agroalimentare mondiale. 

Per finire non resta altro che assaggiarli entrambi. 

Clicca qui per ricevere comodamente a casa tua la il tuo vino preferito. 

Luigi